Chiudi

Notizie

A precenicco il 10 agosto convegno e mostra con medici senza frontiere sulle malattie trascurate.

30 luglio 2007

Redazione 30 luglio 2007. “MALATTIE TRASCURATE: TROPPO POVERI PER ESSERE CURATI” è questo il titolo  di un’ importante iniziativa che viene proposta dal Circolo Culturale e Fotografico ANAXUM di Precenicco, in collaborazione con l’Associazione Art-Port. L’appuntamento è per   venerdì 10 agosto, alle 20.30, presso la Casa del Marinaretto di Palazzolo dello Stella. Si tratta di un incontro-dibattito su un argomento di grande attualità troppo  spesso dimenticato dai media internazionali. Nella stessa serata sarà inaugurata anche   la Mostra Fotografico sullo stesso tema realizzata da Medici Senza Frontiere. La manifestazione gode del patrocinio di Federsanità ANCI FVG, della Provincia di Udine e dei Comuni di Palazzolo dello Stella e di Precenicco.

Il programma del convegno prevede gli interventi degli assessori regionali all’Istruzione, Cultura, Sport e Pace, Roberto Antonaz, per le Autonomie locali e Rapporti internazionali, Franco Iacop, dei presidenti della Provincia di Udine,  Marzio Strassoldo e di Federsanità ANCI FVG Giuseppe Napoli (sindaco di Precenicco), del sindaco di Palazzolo dello Stella, Mauro Bordin e del vicesindaci di Precenicco, Massimo Occhiluppo, nonché di rappresentanti di Enti ed Associazioni locali interessate all’argomento. Medici Senza Frontiere sarà rappresentata dal dottor Stefano Vajtho, responsabile della Medicina d’Urgenza dell’Ospedale Civile di Gemona del Friuli, anche volontario di MSF e membro del Consiglio Direttivo di MSF Italia e di MSF Sudafrica, seguirà l’intervento del Presidente del Circolo culturale e fotografico Anaxum di Precenicco, promotore dell’iniziativa.

“Grazie ai progressi della medicina e al miglioramento delle condizioni di vita, la speranza di vita delle popolazioni dei paesi ricchi aumenta di quattro mesi ogni anno. Ma nei Paesi poveri i farmaci che permettono di trattare malattie mortali non sono a disposizione di coloro che ne hanno bisogno. Un abitante del pianeta su tre (uno su due nei paesi poveri) non ha accesso ai farmaci essenziali perché sono troppo costosi. Malattie infettive come la tubercolosi, la malaria, la malattia del sonno, la malattia di chagas e la leishmaniosi stanno tornando in forze. Queste malattie uccidono 14 milioni di persone ogni anno, di cui il 90% nei paesi in via di sviluppo”. Questi alcuni dati forniti da Medici Senza Frontiere campagna per l’accesso ai Farmaci essenziali.

Per la maggior parte di queste malattie la ricerca è bloccata. Gli unici trattamenti disponibili, scoperti decine di anni fa, provocano gravi effetti collaterali e sono sempre più inefficaci a causa delle resistenze sviluppate nei confronti dei loro principi attivi. Per la malattia del sonno, una società farmaceutica ha addirittura bloccato la produzione di un farmaco di qualità perché il mercato non era redditizio.

Nella serata di venerdì  10 agosto verrà inaugurata anche la Mostra composta da 80 fotografie realizzate da Serge Sibert con il commento della giornalista Laurence Binet, immagini coinvolgenti che faranno “toccare”  la drammaticità delle situazioni di disagio di quanti nel mondo non possono curarsi per la mancanza o l’eccessivo costo di medicinali che non sono “interessanti” per le case farmaceutiche. “L’iniziativa –illustranoo i promotori - viene proposta proprio per sensibilizzare i cittadini e i media locali su un argomento dimenticato e scomodo…  Parlarne può invece aiutare a produrre iniziative, anche minime e movimenti di opinione che potranno supportare il lavoro già prezioso di Medici Senza Frontiere”.

Medici Senza Frontiere è un’organizzazione umanitaria indipendente di soccorso medico che assiste le vittime di conflitti, epidemie, disastri naturali o umani. Fondata nel 1971, MSF lavora oggi in 80 paesi nel mondo. È stata insignita del Premio Nobel per la Pace nel 1999. (www.medicisenzafrontiere.it)

 

La locandina alla voce agenda appuntamenti.

Aggiornata il 16 maggio 2013