Chiudi

Notizie

Ue e uefa: tifosi "alzatevi dalla poltrona" campagna tv sull’ obesità

30 agosto 2007

(AGI) – 30 agosto 2007   Bruxelles - Gli europei si sa amano il calcio, ma per la grande maggioranza dei tifosi 'sport' significa stare seduti davanti a un televisore. Per questo la Commissione europea, insieme con la Uefa, ha deciso di lanciare una campagna pubblicitaria televisiva con lo slogan 'dai, alzati dalla poltrona', per incoraggiare gli spettatori a fare attvita' fisica e combattere' cosi' il dilagare dell'obesita' e delle malattie legate alla sedentarieta'. Lo spot tv di 30 secondi, che sara' trasmesso negli intervalli delle 125 partite della Champions League in piu' di 40 Paesi europei, mostra dei panciuti spettatori televisivi che tentano di giocare una partita di calcio rimanendo seduti sulle proprie poltrone, con risultati spassosamente deludenti. Si calcola che lo spot, prodotto dall'agenzia pubblicitaria londinese Aboott Mead Vickers per 515.000 euro, dovrebbe essere visto tra gli 80 e i 100 milioni di spettatori. " Gli europei stanno mangiando troppo e stanno facendo troppo poco esercizio fisco', ha rimproverato il commissario Ue alla Salute Markos Kyprianou in una nota, 'e questo spiega perche' piu' della meta' degli adulti europei sono sovrappeso o obesi'. Attraverso questa campagna pubblicitaria, ha spiegato Kyprianou, 'miriamo ad aiutare a far comprendere meglio l'importanza dell'esercizio fisico per avere delle vite piu' in salute e a incoraggiare a introdurre dell'attivita' fisica nella routine quotidiana'. Secondo le stime dell'Organizzazione mondiale per la sanita' un europeo su tre non fa alcuna attivita' fisica nel suo tempo libero, mentre in media ogni europeo sta seduto almeno cinque ore al giorno. Ma a preoccupare di piu' e' l'obesita' infantile, un flagello che colpisce circa tre milioni di bambini europei in eta' scolare, secondo le stime della Task forze internazionale sull'obesita' (Iotf), con un tasso di crescita di 85.000 nuovi piccoli obesi ogni anno, che con molta probabilita' manterranno le proprie abitudini alimentari anche durante la vita adulta. Secondo le stime di Bruxelles nell'Ue ci sono quasi 22 milioni di bambini sovrappeso e la cifra aumenta ogni anno di 400.000 unita'. Per combattere il trend che in pochi anni rischia di mandare in tilt i sistemi sanitari dell'Ue l'esecutivo comunitario ha adottato quest'anno due 'libri bianchi' in cui delinea la strategia su 'nutrizione, sovrappeso e obesita'' e sullo 'sport'. L'obesita', avverte la Commissione, e' un fattore di rischio per una serie di malattie cardiovascolari, per il diabete, l'ipertensione, l'infarto e per alcuni tipi di cancro e grava per il 7 per cento sui costi dei sistemi sanitari europei. (AGI)

Aggiornata il 16 maggio 2013