Chiudi

Notizie

Sanità: incontro assessori fvg-veneto-carinzia ieri a ve

14 febbraio 2007

Data: 14/02/2007

L'incontro internazionale transfrontaliero per il settore sanità, svoltosi ieri a Venezia tra gli assessori alla Salute del Veneto, della Carinzia e del Friuli Venezia Giulia, è stato molto positivo e rappresenta il primo passo concreto dell'Euroregione.

E' questo il giudizio espresso dall'assessore regionale alla Salute e Protezione sociale Ezio Beltrame al termine dei lavori ai quali hanno partecipato, per il Veneto, l'assessore Flavio Tosi e per la Carinzia l'assessore Wolfgang Schantl. All'incontro è anche intervenuta, in qualità di osservatore, una delegazione della Slovenia guidata dal segretario di stato Dorjan Marusic.

Ieri a Venezia, ha sottolineato Beltrame, i massimi rappresentanti della Sanità delle tre Regioni confinanti, assieme alla Slovenia, hanno fatto un altro passo in avanti nella cooperazione transfrontaliera in materia di salute e welfare.

In particolare, all'ordine del giorno c'erano la cooperazione nel campo medico-chirurgico, la ricerca biomedica, l'assistenza nelle emergenze, il welfare, i livelli di assistenza, lo studio di regolamenti internazionali sul trattamento dei pazienti e la formazione ordinaria e continua dei medici e degli operatori sanitari.

Di notevole importanza, per l'impatto sui cittadini, il problema della fruizione delle cure sanitarie, dal momento che i sistemi sanitari sono molto diversi.

La volontà è quella di trovare un sistema che armonizzi le norme, comprese quelle relative al sistema di finanziamento, per favorire la mobilità dei pazienti e dei professionisti e la messa in rete degli ospedali, per garantire servizi sanitari sicuri, di qualità ed efficienti.

Gli altri obiettivi che gli assessori Beltrame, Tosi e Schantl si sono dati sono i seguenti: l'offerta omogenea delle cure in ambito turistico, la cooperazione transfrontaliera nel campo delle malattie rare, lo sviluppo dell'elisoccorso transfrontaliero, un sistema formativo dei medici e degli operatori che preveda scambi e riconoscimenti reciproci, lo sviluppo delle e-card e della telemedicina.

Un ulteriore incontro si farà presumibilmente a Trieste entro il prossimo mese di luglio.

ARC/Com/RM

Aggiornata il 16 maggio 2013