Chiudi

Notizie

F.v.g. presenta progetto di e-health a convegno are

15 febbraio 2007

Si apre oggi a Bruxelles un seminario sul tema del e-health promosso dall'ARE, Assemblea delle Regioni d'Europa, a cui il Friuli Venezia Giulia partecipa assieme ad altre 24 Regioni provenienti da 15 Paesi.

Costruire una rete di e-healt, strumento per l'ammordenamento dei servizi medico-sanitari basato sulla ricerca e sviluppo delle tecnologie informatiche, è l'obiettivo che l'ARE persegue dal febbraio 2006.

Lo scopo della rete è generare una piattaforma a cui le regioni possano accedere per inserirsi nei progetti interregionali di cooperazione per sviluppare i rispettivi strumenti di e-health.

Il progetto presentato dal Friuli Venezia Giulia, a cui si è aggregata la Regione Lombardia, è uno strumento fortemente innovativo in quanto propone lo strumento di e-health non più in ambito gestionale, ma in fase di programmazione dei sistemi sanitari, integrando in questo modo la funzione degli Osservatori.

Per elaborarlo l'Area socio-sanitaria della direzione regionale Relazioni internazionali e comunitarie si è basata su alcune considerazioni: la domanda di interventi sanitari non sempre esprime il bisogno reale della popolazione, gli attuali sistemi di rilevazione per via informatica più avanzati forniscono solo informazioni sui servizi erogati, sui costi e solo parzialmente sulla loro qualità, infine bisogna tenere conto che gli osservatori epidemiologici tradizionali impiegano troppo tempo per la raccolta, elaborazione e diffusione dei dati.

Il progetto avrà come obiettivo quello di elaborare un 'sistema di risposte', tarato sui bisogni reali degli utenti attraverso l'impiego di strumenti tecnologico-informatici ed erogato in regime di continuità di cure dall'ospedale al territorio. Questo permetterà di allocare le risorse economiche in maniera mirata.

Quale risultato secondario, al termine della sperimentazione di medio periodo vi sarà la comparazione attraverso un modello informatico condiviso tra i diversi sistemi organizzativi in uso all'interno dei Paesi Ue.

ARC/EP

GB

Aggiornata il 16 maggio 2013