Chiudi

Notizie

Arrivano i nonni 'multimedialì

Scatta a Paularo la

26 gennaio 2007

www.itaca.coopsoc.it

Gli anziani di Paularo si tuffano nelle nuove e più moderne tecnologie e si apprestano a trasformarsi in veri e propri 'nonni multimediali': grazie agli alunni della locale Scuola primaria che insegneranno loro ad usare computer e cellulari. Il progetto Teddybear scalda i motori e Paularo (Ud) si prepara a lanciare le attività di questo terzo ed ultimo anno di lavoro. Sono in procinto di partire i laboratori intergenerazionali del progetto europeo che dal 2004 mette in comunicazione anziani e alunni della scuola primaria di Paularo. Curato dalla Cooperativa sociale Itaca, Teddybear è un progetto europeo Grundtvig 2 che mira a promuovere e stimolare un confronto impostato sulla reminiscenza attiva tra adulti e studenti della località carnica. Confronto che al contempo viene attuato non solo in altre comunità e scuole primarie della regione (Cimolais, Claut e Pordenone), ma anche dagli altri componenti del partenariato europeo che coinvolge, oltre all'Italia, Slovenia, Gran Bretagna e Finlandia.

Tra le novità del 2007 lo staff Itaca di Paularo ha inteso " conferire un taglio *innovativo* al progetto ponendo le due componenti, bambini ed anziani, in rapporto differente rispetto al passato più prossimo -spiegano gli educatori di Itaca, Fabio ed Erika-. Infatti non saranno più gli anziani a trasmettere ai bambini il loro sapere e le esperienze di gioventù, ma saranno appunto gli alunni della scuola primaria di Paularo a 'trasportare' i nonni adottivi, come li hanno amorevolmente definiti, in un mondo a loro del tutto nuovo come quello della multimedialità".

Il gruppo di lavoro paularino è composto da 19 ragazzi della classe 5^ dell'Istituto comprensivo di Paularo, accompagnati dal prezioso supporto fornito dalle loro insegnanti, dal gruppo degli anziani della locale Casa di riposo ed inoltre da alcuni anziani che vivono nella piccola comunità della Val d'Incarojo. Oltre ovviamente agli educatori di Itaca. Gli obiettivi stabiliti per il terzo anno comprendono sia la sfera più meramente multimediale, quale il personal computer, ma anche l'uso del cellulare così caro alle nuove generazioni.

Partendo dall'uso del computer, tra gli elementi che potranno interessare entrambi i protagonisti del progetto possono essere annoverati la creazione di un indirizzo e-mail sia presso la Casa di riposo che nell'Istituto scolastico, in modo che la comunicazione tra le due realtà segua il diffuso canale di Internet. " Un altro punto d'incontro -proseguono gli educatori di Itaca- potrebbe svilupparsi attorno alla ricerca di informazioni che interessino entrambe le generazioni grazie all'uso dei motori di ricerca. O ancora facilitare la lettura dei giornali, delle riviste e di qualsiasi mezzo di comunicazione cartaceo, usare lo scanner in modo da ingrandire e visualizzare in maniera più completa ed accessibile le notizie agli anziani". Fra le strategie allo studio per ottenere una efficace cooperazione, si è pensato alla creazione da parte dei ragazzi di un fac-simile di tastiera di computer, in modo da facilitare la comprensione da parte degli anziani delle spiegazioni che i bambini faranno loro.

Un altro punto fondamentale della programmazione Teddybear di quest'anno in quel di Paularo sarà l'uso del cellulare. Ciò sempre grazie alla creazione, da parte dei bambini, di una tastiera che riproduce quella del cellulare, con l'obiettivo di facilitare la comprensione dei meccanismi di innovazione della comunicazione senza fili, comprensiva dell'invio di sms e mms, oltre che per fare in modo che anziani e bambini si telefonino a vicenda anche in contesti differenti rispetto ai previsti interventi degli operatori di Itaca.

" Le aspettative riguardo il progetto -concludono i due educatori della Cooperativa Itaca- riguardano l'accettazione della nuova situazione da parte degli anziani, che quest'anno si troveranno nello status di allievi (e non più insegnanti) rispetto ai bambini della Scuola primaria. Obiettivo principale di questo terzo ed ultimo anno di progetto Teddybear è la comunicazione tra le due realtà, anziani e bambini, tramite le nuove tecnologie che andranno ad apprendere durante il percorso formativo".

Aggiornata il 16 maggio 2013