Chiudi

Notizie

XV Conferenza nazionale Hph&Hs -"Investire in salute : sistemi e reti per ottimizzare i risultati" - 8 novembre a Trieste

Redazione

6 novembre 2012

L'Organizzazione Mondiale della Sanità(OMS) ha favorito la costituzione della rete internazionale degli Ospedali e dei Servizi Sanitari per la promozione della salute con l'intento di diffondere negli ospedali e negli altri servizi sanitari i principi, gli approcci e i metodi di promozione della salute, intesa come " processo che consente alle persone di esercitare un maggior controllo sulla propria salute e di migliorarla" (Carta di Ottawa, 1986). Condividendo i principi del programma ministeriale Guadagnare Salute, la Conferenza Nazionale HPH & HS intende trattare i temi fondamentali della promozione della salute in una visione unitaria e integrata lungo le due direttrici fondamentali: i setting e le fasce di età. Il programma della conferenza, che si svolgerà l'8 novembre a Trieste al Palazzo dei Congressi della Stazione Marittima, intende focalizzare le buone pratiche delle regioni aderenti alla rete HPH & HS nell'applicare metodi efficaci di lavoro in rete e di alleanze stabili, il tutto finalizzato al recupero dell'unitarietà del percorso assistenziale che, comincia nella comunità, transita nei servizi sanitari e negli ospedali e rientra nelle funzioni della comunità. La visione che caratterizza la rete HPH & HS mira a definire una nuova governance, che sia in grado di articolare armonicamente e consapevolmente tutte le potenzialità di un comunità per un obiettivo comune che è la salute delle persone. Uscire dalla logica dei " muri" di competenza della frammentazione specialistica per andare verso l'integrazione sinergica delle azioni fra i vari servizi, necessita di spazi di dialogo e collaborazione strutturati e stabili con ambiti e portatori di interesse extrasanitari. Il programma si articola in due sessioni: quella della mattina privilegia gli approcci metodologici e innovativi efficaci, che nelle varie fasce target si propongono di dare una visione sistemica dell'approccio di promozione, prevenzione e assistenza, scegliendo tali buone pratiche tra le eccellenze nazionali grazie al contributo dei coordinatori di rete. Nel pomeriggio ci saranno due percorsi distinti: da una parte si entrerà più nel dettaglio pratico rispetto ai temi della mattina, dall'altra si farà un approfondimento monotematico dedicato alla Salute e Sicurezza del porto. Nella sessione che affronta la continuità con la mattina, le migliori buone pratiche selezionate dal comitato scientifico si metteranno a disposizione dei partecipanti focalizzando due punti di vista molto importanti: uno che accende l'attenzione nei confronti dell'adesione agli standard del Manuale HPH, l'altro che mantiene la suddivisione per target di età. In entrambi i casi, dovranno emergere i criteri di empowerment, intersettorialità, reti, alleanze e sistemi sostenibili di governance. Nel workshop dedicato alla Salute e sicurezza del porto, si prevede un incontro tra gli esperti di diverse realtà regionali, sia della Sanità che degli Enti e delle Istituzioni coinvolti nelle alleanze. Seguirà la tavola rotonda fra tutti gli stakeholders della comunità, a dimostrazione che una volta stabilite le modalità di azione più efficaci all'interno della sanità, ci si può rivolgere all'esterno per definire insieme agli altri decisori della comunità le linee progettuali e conoscere gli altri sistemi organizzativi per meglio interagire a favore del benessere dei cittadini.

La fase conclusiva sarà dedicata alla premiazione dei poster attraverso gli stessi criteri sopraelencati.

Vai all'elenco articoli

Aggiornata il 16 maggio 2013