Chiudi

Notizie

Sanita’: razionalizzazione spese in enti sanitari

12 aprile 2006

Trieste, 13 apr - In attesa di conoscere l’ esito del ricorso per la dichiarazione di illegittimità presentato dalla Regione alla Corte Costituzionale sulla Finanziaria dello Stato 2006 (patto di stabilità e spese del personale nel settore sanitario) la Giunta regionale ha approvato oggi una delibera che fissa criteri ed obiettivi per la razionalizzazione delle spese di Aziende sanitarie ed Istituti di ricerca e cura a carattere scientifico nell’ ambito comunque del mantenimento dei livelli essenziali di assistenza.

 

Tra l’ altro, la delibera individua l’ esigenza di un risparmio 2006, rispetto all’ annualità precedente, di 10 milioni di euro da parte del CSC/Centro Servizi Condivisi (acquisto centralizzato di beni e servizi) ed ulteriori risparmi per almeno 5 milioni di euro sulla farmaceutica convenzionata attraverso il potenziamento dell’ erogazione diretta di farmaci del primo ciclo terapeutico e dei farmaci di alto costo.

 

Dovrà inoltre essere attivata, segnala la delibera, una programmazione per area vasta in particolare per i settori di cardiologia, oncologia e chirurgia oncologica, area dell’ emergenza, ortopedia, otorino ed oculistica e sarà accelerata la riorganizzazione, sempre per area vasta, delle funzioni di laboratorio analisi, medicina trasfusionale, anatomia patologica, microbiologia e virologia.

 

ARC/RM

 

Aggiornata il 16 maggio 2013