Chiudi

Notizie

Come assistere e aiutare i malati cronici? venerdi’ 12 e sabato 13 novembre a sacile il convegno dedicato a infermieri, medici e fisioterapisti per capire in che direzione devono muoversi professionisti della salute, familiari e volontariato:

10 novembre 2004

Due giorni per capire come aiutare nel modo migliore i malati cronici, un intenso programma di relazioni e confronti dedicati soprattutto a infermieri ma anche medici e fisioterapisti. E’ questo il filo conduttore del convegno “LA PERSONA AFFETTA DA MALATTIA CRONICA, PROFESSIONISTI DELLA SALUTE, FAMILIARI E VOLONTARIATO, QUALE RELAZIONE D’AIUTO?” che si terrà domani e sabato, dalle 9, al cinema Zancanaro di Sacile, organizzato dal collegio IPASVI di Pordenone con il patrocinio della Provincia, del Comune di Sacile, dell’Ass 6 Friuli occidentale e dell’Azienda ospedaliera di Pordenone.

La malattia determina nell’uomo modificazioni non solo biologiche ma anche psicologiche, alterando il senso dell’identità sia personale che sociale. Quando la malattia ha la caratteristica della cronicità possono sorgere delle reazioni emotive specifiche alterando il ciclo vitale della famiglia e il futuro della stessa. Oggi le malattie croniche sono in continuo aumento anche dovute alle profonde modificazioni demografiche che hanno comportato ad un aumento delle persone in età avanzata. La perdita di autonomia e la cronicità costituiscono il rischio principale della popolazione che invecchia. Ma la cronicità non riguarda però solo la persona che invecchia.

Al professionista della salute viene chiesto sempre più di essere protagonista sia nella relazione d’aiuto che nella rete di assistenza che si crea attorno alla persona affetta da malattia cronica e del suo “sistema”, aumentando oltre alla qualità assistenziale percepita anche la soddisfazione professionale.

Obiettivo del convegno, che sarà moderato da Giuseppe Pedrinelli Presidente Collegio IPASVI Pordenone, è

aumentare le conoscenze per gestire correttamente le diverse relazioni nell’esercizio della professione sanitaria di fronte alle situazioni di cronicità della persona malata e dei suoi familiari.

Attraverso numerosi interventi sarà spiegato il significato di malattia cronica in relazione all’assistenza, saranno descritti gli elementi psicologici e sociologici che intervengono nella costruzione dell’identità personale e spiegate le relazioni tra identità personale e la condizione di cronicità, focalizzati gli elementi salienti della comunicazione interpersonale in ambito professionale, analizzato il fenomeno della cronicità nel territorio pordenonese.

Saranno descritti inoltre alcuni casi significativi sulla difficoltà di gestione della relazione d’aiuto e del percorso di rete e spiegati i meccanismi di sostegno per il personale coinvolto nel processo di assistenza alla sistema della persona con malattia cronica e si farà una panoramica sulla rete dell’assistenza presente nel territorio pordenonese.

 

 

Aggiornata il 16 maggio 2013