Chiudi

Notizie

Interesse a Pagnacco per il progetto "Dina Scalise" una rete per il dialogo e la promozione della salute tra generazioni

REDAZIONE

2 ottobre 2014

Si è tenuto sabato 27 settembre, al seminario di Castellerio - Pagnacco (UD)
l'interessante convegno "Aspetti medici e legali nella gestione dell’”anziano fragile”, il futuro possibile per il paziente affetto da demenza”

La giornata di approfondimento è stata curata dalla responsabile scientifico dott.ssa Anna Scalise del Dipartimento di Neuroscienze – SOC Clinica Neurologica e Neuroriabilitazione – dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria "S. Maria della Misericordia di Udine", e si è avvalsa del patrocinio dell’Associazione italiana di psicogeriatria, della Regione FVG, di Federsanità ANCI FVG, dell’Ordine dei medici e chirurghi della provincia di Udine, della Provincia di Udine e del Comune di Pagnacco (UD).

Insieme ai qualificati relatori di fama nazionale, rappresentanti delle istituzioni e del mondo accademico è intervenuto anche il presidente, Giuseppe Napoli che ha manifestato grande attenzione per i temi di particolare attualità in considerazione dell'allungamento della durata della vita media e dell'impegno per promovere strategie di promozione della salute, invecchiamento attivo e scambio tra generazioni.

"Al riguardo il progetto "Dina Scalise" (allegato) presentato dalla dott.ssa Anna Scalise - ha commentato il presidente Napoli - bene si inquadra nella strategia di attuazione del protocollo "Per l'invecchiamento attivo e le sinergie tra generazioni", nel più ampio quadro di "Guadagnare Salute" e nei Piani nazionale e regionale della Prevenzione".

Documentazione in allegato.

Aggiornata il 2 ottobre 2014