Chiudi

Notizie

I congresso nazionale di federsanità anci. dopo il ministro fioroni nuovo presidente pier natale mengozzi

APPROVATO IL NUOVO STATUTO DELLA CONFEDERAZIONE DELLE FEDERAZIONI REGIONALI

14 ottobre 2006

Il primo Congresso nazionale Federsanità ANCI che si è tenuto, a Roma, ieri, presenti 146 delegati in rappresentanza di 170 realtà associate, tra Comuni e Aziende sanitarie, ha eletto all'unanimità Pier Natale Mengozzi, nuovo presidente nazionale, responsabile di FEDERSANITÀ ANCI Toscana e presidente onorario l'on. Giuseppe Fioroni, attuale ministro dell'Istruzione, nonché fondatore della Federazione. Quarantacinque sono invece i componenti della  Direzione nazionale in rappresentanza delle 13 federazioni regionali. Mengozzi ha, quindi, nominato i due vicepresidenti vicari, Giuseppe  Napoli (Friuli Venezia Giulia), per la componente dei Comuni e Giorgio Rabino (Piemonte), per quella delle aziende sanitarie, nonché i vicepresidenti, Enrico Bollero (Lazio), Lea Cosentino (Puglia), Antonio Mobilia (Lombardia), Roberto Riga (Abruzzo) e Giuseppe Varacalli (Calabria). Ancora su proposta del neopresidente vengono, quindi, indicato oltre a quelli di diritto, quattro rappresentanti dell'esecutivo nazionale: Angelo Lino Del Favero (Veneto), Angela Di Tommaso (Calabria), Giuseppe Navarria (Sicilia) e Attilio Bianchi (Marche). Revisori dei conti  sono: Giovanni Carenzi, Alberto Piotrowski e Tina Latina. Il neo eletto organismo ha, inoltre, approvato la bozza del nuovo statuto che sarà ratificata in occasione dell'Assemblea nazionale dell'ANCI, a Bastia umbra (25-28 ottobre); statuto che, peraltro, istituisce anche due nuovi organismi: il Forum dei Direttori, coordinato da Angelo Lino Del Favero, direttore generale USL Pieve di Soligo (TV) e il Coordinamento delle Città Metropolitane, il cui responsabile è Paolo Veardo, Presidente FEDERSANITÀ ANCI Liguria e assessore alla Città solidale  Città Genova.

Da parte sua il neoeletto presidente Mengozzi ha rilanciato l'impegno a 360° per un forte patto di collaborazione tra Comuni e Aziende sanitarie al fine di garantire una appropriata risposta ai bisogni di salute e welfare dei cittadini, anche tramite la valorizzazione del ruolo propositivo delle 13 Federazioni regionali che compongono la rinnovata Confederazione.

Tra gli impegni la volontà e disponibilità alla partecipazioni ai tavoli dei diversi ministeri, nonché il consolidamento delle sinergie con l'ANCI e l'apertura di nuove collaborazioni con le principali realtà impegnate sui temi della promozione della salute e del welfare.

Nel primo esecutivo successivo al congresso saranno decise le deleghe e le competenze assegnate ai singoli vicepresidenti.

Aggiornata il 16 maggio 2013