Chiudi

Notizie

Guadagnare salute: bilancio dopo due anni di attività

17 giugno 2009

Una riflessione sui primi due anni di attività del programma «Guadagnare Salute», l'iniziativa promossa dal Ministero  della Salute per ridurre i comportamenti a rischio, promuovere stili di vita salutari e costruire una rete tra i soggetti coinvolti. Questo è stato l filo conduttore di un incontro a Roma, presso la sede del Dicastero, e che mira in particolar modo a far circolare meglio l'informazione tra gli operatori della salute e degli altri settori.

I fondamenti del progetto, ha spiegato in proposito la coordinatrice nazionale di «Guadagnare Salute», Daniela Galeone, partono dal presupposto che «la salute rappresenta una responsabilità e un impegno di tutti, non solo dei medici e del Sevizio sanitario nazionale. L'obiettivo, dunque, è quello di riflettere con gli operatori delle Regioni su quali sono i bisogni informativi, per poi definire anche attività specifiche di comunicazione a livello locale da coordinare con le grandi campagne nazionali promosse dal ministero».

In questi primi due anni, ha aggiunto Galeone, «abbiamo cominciato lavorando insieme all'Oms e partendo dalla stratega della prevenzione delle malattie croniche non trasmettibili, e devo dire che di fatto si è attivato a livello nazionale un meccanismo che forse neanche ci aspettavamo, con una moltiplicazione delle iniziative basate sull'intersettorialità. Se dovessi fare un bilancio complessivo - conclude - direi che stiamo crescendo». E a proposito di «Guadagnare Salute», si svolgerà il 24 e 25 settembre a Napoli, nella sede di Castel Sant'Elmo, il primo degli incontri periodici dedicati ai sistemi di sorveglianza previsti dal programma nazionale.

Aggiornata il 16 maggio 2013