Chiudi

Notizie

Protezione sociale: kosic, coordinare utilizzo risorse

ARC Trieste

26 marzo 2009

Ricondurre ad una gestione coordinata i diversi investimenti nel settore delle politiche sociali per utilizzare con maggiore efficacia le risorse a disposizione.

Lo ha prospettato ai colleghi della Giunta, riuniti oggi a Trieste, l'assessore regionale alla Salute e alla Protezione sociale, Vladimir Kosic, evidenziando come per sostenere le spese di investimento per la realizzazione, l'adeguamento e l'arredo di servizi nel settore socioeducativo, socioassistenziale e sociosanitario per anziani e disabili sia stato istituito nel 2006 (legge regionale 6, articolo 40) un fondo agevolativo regionale. Tale fondo assorbe tutti i flussi di finanziamento fino ad oggi destinati al settore da una molteplicità di disposizioni normative.

Tuttavia Kosic ha spiegato come la dotazione finanziaria complessiva del fondo (poco meno di 9 milioni in conto capitale e 470 mila euro annui per vent'anni in conto interessi) è, nel 2009, inferiore alle dotazioni complessivamente garantite dalle leggi previgenti, dotazione già considerata insufficiente rispetto alle tante richieste pervenute.

Considerato che alle esigenze delle comunità locali in tema di welfare (servizi per anziani, disabili, minori, ecc.) si può dare risposta anche grazie a risorse che fanno capo ad altri settori dell'Amministrazione regionale, l'assessore Kosic ha dunque proposto di adottare un sistema di contribuzione coordinato e trasversale, che consenta un utilizzo sinergico di tutte le diverse fonti di finanziamento.

ARC/PPD

Aggiornata il 16 maggio 2013