Chiudi

Notizie

25° Anniversario CRO, una pubblicazione con passato, presente e futuro

(ANSA) - Aviano (PORDENONE)

23 dicembre 2011

Da piccola realta' di provincia a istituto internazionale, capace di ospitare ricercatori ed esperti da tutto il mondo. Per festeggiare i primi 25 anni di lotta al cancro il Centro di Riferimento Oncologico (Cro) di Aviano (Pordenone) si e' 'regalato' un libro per far conoscere al pubblico il presente, il passato e soprattutto il futuro dell'ospedale.

" Il libro mette in luce come il venticinquennale dell'Istituto sia, contemporaneamente, una celebrazione delle persone e dei percorsi virtuosi che hanno condotto un'idea alla sua realizzazione e affermazione - spiega il direttore generale, Piero Cappelletti - ma anche uno stimolo a ritrovare l'entusiasmo dei fondatori percorrere le nuove tappe di una grande storia". Le cifre presentate dal volume parlano di una realta' capace di quasi 10 mila ricoveri l'anno, di cui solo meta' provenienti dal Friuli Venezia Giulia, con quasi 500 mila prestazioni erogate. Oltre alle terapie l'istituto ha anche una solida attivita' di ricerca, con 52 sperimentazioni avviate e 771 pubblicazioni scientifiche nel 2010.

" L'Istituto è ancora giovane - spiega Paolo De Paoli, direttore scientifico - ma già ricco di esperienze, di lavoro e risultati. Tanti ammalati di tumore sono passati di qui e dobbiamo esser loro riconoscenti per quanto abbiamo ricevuto e per il loro ruolo fondamentale per l'affermazione del Cro".

Il futuro del Cro passa soprattutto per il progetto Campus, in fase di realizzazione, pensato per accogliere giovani laureati che puntano al master e ricercatori internazionali: " La nascita del Cro fu un raro esempio di un movimento d'opinione nato per fare una cosa anziché per impedirla - commenta Michelangelo Agrusti, presidente del Consiglio di indirizzo - di quella coesione c'è oggi una necessità vitale".

Aggiornata il 16 maggio 2013