Chiudi

Notizie

PALMANOVA: Dono degli organi, sportello in municipio. Firmata una convenzione tra il Comune di Palmanova e l’Ass della Bassa friulana

Da "Il Piccolo" e dal "Messaggero veneto"

28 novembre 2013

Il Piccolo

PALMANOVA Convenzione tra il Comune di Palmanova e l’Ass 5 in adesione al progetto nazionale “Un dono per la vita”. All’anagrafe i cittadini potranno raccogliere informazioni e rilasciare la dichiarazione di volontà. Il comune di Palmanova e l’Azienda sanitaria Bassa friulana, su iniziativa della Federsanità regionale, hanno siglato una convenzione per l’apertura nell’ufficio anagrafe del municipio palmarino dello sportello per la raccolta delle dichiarazioni di volontà sul dono degli organi. L’iniziativa rientra nel progetto nazionale “Un dono per la vita”, promossa dal ministero della Salute, in collaborazione con il Centro nazionale trapianti. Con l’attivazione di questo progetto l’ ufficio anagrafe del Comune, con il supporto organizzativo dell’Ass può raccogliere le dichiarazioni di volontà dei cittadini maggiorenni alla donazione degli organi a scopo di trapianto. Le persone interessate potranno recarsi presso l’ufficio anagrafe per ricevere la documentazione informativa sulla donazione di organi e tessuti e compilare l’eventuale dichiarazione di volontà che poi sarà trasmessa alla Direzione medica ospedaliera, alla quale spetta il compito di inserire i dati raccolti nel sistema informativo dei trapianti del ministero della Salute. Con la convenzione sottoscritta, il Comune si impegna, inoltre, a favorire le iniziative di informazione ai cittadini ed in particolare quelle in collaborazione con le associazioni di volontariato e con il centro regionale trapianti. «Desideriamo richiamare l’attenzione dei cittadini su un tema di grande rilevanza sociale quale è la donazione di organi, tessuti e cellule – ha dichiarato l'assessore alle Politiche sociali, Giuseppe Tellini - informando così i cittadini con una specifica lettera in merito all’apertura dello sportello sulla donazione. Grazie al progresso scientifico e a un’organizzazione sempre più efficiente, oggi il trapianto di organi, tessuti e cellule rappresenta una reale speranza di vita per molte persone gravemente ammalate. Il trapianto è tuttavia una terapia erogabile soltanto attraverso una specifica scelta consapevole e informata di voler essere utile agli altri attraverso un gesto, la donazione, che è per eccellenza simbolo di gratuità e di solidarietà sociale». «Il Comune – ha concluso l’assessore Tellini- non poteva esimersi dal dare il proprio attivo contributo a questo importate progetto di solidarietà nazionale». Alfredo Moretti
 

Messaggero Veneto 

 

PALMANOVA Si potrà approfittare del rinnovo della propria carta d’identità o passare appositamente nell’ufficio anagrafe di Palmanova per esprimere la propria volontà alla donazione degli organi. Si tratta di un gesto prezioso che permette di tutelare la reale volontà del singolo cittadino di donare o meno i propri organi, senza far ricadere questa decisione sui familiari, in momenti in cui fare tale scelta non è certo semplice. Non solo: avere già un consenso significa recuperare tempo prezioso per salvare vite umane. Per questo, su iniziativa della Federsanità Fvg, il Comune ha deciso di sottoscrivere una convenzione con l’Ass 5 nella quale si prevede l’apertura, all’ufficio anagrafe, di uno sportello per la raccolta delle dichiarazioni di volontà sul dono degli organi. Dell’iniziativa i cittadini saranno informati con una lettera. «Desideriamo - spiega l’assessore Giuseppe Tellini - richiamare l’attenzione dei cittadini su un tema di grande rilevanza sociale come la donazione di organi. Grazie al progresso scientifico e a un’organizzazione sempre più efficiente, oggi il trapianto di organi, tessuti e cellule rappresenta una reale speranza di vita per molte persone gravemente malate. Il trapianto è tuttavia una terapia erogabile soltanto attraverso la scelta di qualcuno: la scelta, consapevole e informata, di voler essere utile agli altri attraverso il gesto della donazione, simbolo di gratuità e di solidarietà sociale». L’iniziativa rientra nel progetto nazionale “Un dono per la vita”, promosso dal Ministero della salute, in collaborazione con il Centro nazionale trapianti. L’ufficio anagrafe quindi, con il supporto organizzativo dell’Ass Bassa friulana, ora può raccogliere le dichiarazioni di volontà dei cittadini maggiorenni che poi saranno trasmesse all’Ass 5. Monica Del Mondo - Messaggero Veneto

Aggiornata il 28 novembre 2013