Chiudi

Notizie

In «gazzetta» finanziaria 2010 e dl milleproroghe: i testi

4 gennaio 2010

4 gennaio 2010 da www.ilsole24ore.com Pubblicate in «Gazzetta Ufficiale» sia la legge Finanziaria 2010 che contiene le misure economiche previste nel Patto per la salute 2010-2012, sia il decreto legge " milleproroghe" che contiene la proroga di un anno dell'intramoenia allargata e del pay back per le aziende farmaceutiche.

Le norme della Finanziaria (il testo è pubblicato sulla «Gazzetta Ufficiale» n. 302 del 30 dicembre 2009) sono quelle ormai note: finanziamenti, anticipazioni di cassa, maxi addizionali per le Regioni in deficit, nuove regole per Piani di rientro e commissari, taglio alla spesa di personale, blocco dei pignoramenti per le Regioni con i conti in rosso.

Nel decreto legge milleproroghe (il testo è pubblicato sulla «Gazzetta Uffciale». 302 del 30 dicembre 2009) c'è come annunciato la proroga per un anno ancora (ovvero fino al 31 gennaio 2011) della possibilità per i medici di considerare lo studio privato come un'appendice dell'ospedale. Si tratta della famosa Alpi, che risulta ancora una volta indispensabile vista la perdurante incapacità di alcune Regioni di recuperare e mettere a disposizione dei camici pubblici gli auspicati spazi idonei allo svolgimento delle prestazioni libero professionali di chi ha scelto l'esclusività di rapporto con il servizio sanitario pubblico. Vista anche l'incapacità del Parlamento di portare a casa una radicale modifica dell'attuale regime la proroga era cosa indispensabile, a fronte della scadenza del 31 gennaio 2010 prevista dalla proroga precedente, dettata con la legge 120/2007 che aveva spostato il termine per un biennio.

Altra proroga riguarda i trial clinici per i farmaci omeopatici: il Codice europeo dei medicinali oggetto del Dlgs 193/2006 con cui l'Italia ha adeguato le legislazioni di settore alle norme comunitarie aveva fissato al 31 dicembre 2009 la scadenza per la commercializzazione dei prodotti già in pista, affidando al Dm della Salute da varare nel frattempo, il compito di dettare le procedure per l'esecuzione dei test e dei trial resi necessari dalla neointrodotta procedura di registrazione semplificata-autorizzazione.

Poi, gli effetti della facoltà esercitata dalle aziende farmaceutiche sulla sospensione della riduzione del 5 per cento dei prezzi, dei medicinali (articolo 1, comma 796, lettera g), della legge 27 dicembre 2006, n. 296), sono prorogati fino al 31 dicembre 2008, fermo restando il rispetto dei risparmi programmati e dei budget assegnati alle predette aziende.

C'è poi la proroga per le assunzioni nel limite del 20% di spesa delle cessazioni dell'anno precdente e per " indifferibili esigenze di servizio" che servirà al ri-nato ministero della Salute e del finanziamento di 8 milioni (erano 15 miliardi di lire nella legge 388/2000) per l'Iss per attività di ricerca sulla salute pubblica, sorveglianza dei fattori critici e gestione dei registri nazionali delle patologie.

Aggiornata il 16 maggio 2013