Chiudi

Notizie

ASP e Case di Riposo comunali: richieste e proposte dalla riunione nella sede della Fondazione "Opera Colledani - Bullian" a Valvasone- Arzene.

REDAZIONE

31 agosto 2021

Si è tenuta ieri un' importante riunione promossa da Federsanità ANCI FVG con i rappresentanti e dirigenti della Aziende Pubbliche Servizi alla Persona e Case di Riposo comunali associate di "minori dimensioni" (inferiori a 60 posti letto), ma non solo.

Complessivamente oltre alle Aziende Sanitarie, IRCCS e ai rappresentanti dei Comuni, sono associate a Federsanità ANCI FVG https://federsanita.anci.fvg.it/chi-siamo/associati 22 ASP, 11 Case di Riposo comunali, 2 Consorzi, 2 Fondazioni e Federfarma FVG.
 
Dopo i saluti del Presidente di Federsanità ANCI FVG, Giuseppe Napoli,  del coordinatore del Gruppo di Lavoro ASP e Case di Riposo comunali, Giovanni Di Prima,  del Sindaco di Valvasone Arzene, Markus Maurmair  e del Presidente della Fondazione "Opera Colledani Bulian" http://www.colledanibulian.it/  Enzo Gisonni sono intervenuti (in parte in presenza e in parte via web), per le Case di Riposo comunali i sindaci di Gemona, Roberto Revelant, Mortegliano, Roberto Zuliani,  Aiello del Friuli, Andrea Bellaviteil coordinatore delle Case di Riposo comunali, Renato Barbalace,  vice sindaco di Tricesimo.

Quindi, il Presidente dell ASP "Sirch" di San Pietro al Natisone, Marcello Franz  e il direttore dell'ASP "Casa Lucia" di Pasiano di Pordenone, Fabrizio Scomparin.   Presenti anche il direttore dell'ASP Istituto regionale per i ciechi "Rittmeyer" di Trieste, Elena Weber e il segretario comunale di Mortegliano, Sandro Gori.

"Si è trattato della prima riunione parzialmente in presenza dal 3 marzo 2020 - ha sottolineato il Presidente Napoli - e ha voluto avviare una serie di approfondimenti con chi rappresenta e gestisce quelle strutture che sono state in prima linea nella fase dell'emergenza Covid e successivamente, principalmente per le perdite umane, ma anche per la necessità di rivedere organizzazione, personale, spazi e servizi al fine di garantire elevati standard di qualità dell'assistenza per le persone ospiti e i loro familiari. Oggi, che grazie alle vaccinazioni gli effetti devastati della pandemia sono stati ridotti sul fronte sanitario - ha concluso Napoli - è importante ricostruire nell'ambito di nuovi scenari fondati sul rafforzamento dei servizi socio sanitari e del "Sistema Salute" sul territorio, insieme a tutti gli Associati, Comuni e Aziende sanitarie, alla Regione e agli altri soggetti di questa Rete fondamentale per i cittadini (medici di medicina generale, mondo della Cooperazione associazioni, etc.".

Per quanto riguarda le realtà più piccole, come numero di posti letto, ma molto importanti per le consolidate sinergie con le comunità locali e il territorio, Napoli, ha confermato l'impegno di Federsanità ANCI FVG, sulla base delle passate esperienze e modalità operative (reti e sinergie), per rappresentare adeguatamente alla Regione le proposte condivise "dal basso". Peraltro  - ha evidenziato - lo stesso modello della Fondazione di Valvasone - Arzene può essere di interesse anche per altre realtà".   

Con tali finalità Federsanità ANCI FVG ha attivato un monitoraggio per conoscere meglio la situazione attuale delle Strutture residenziali e semiresidenziali per le persone anziane e non autosufficienti associate al fine di approfondire le diverse richieste e proposte da condividere e sintetizzare entro un documento comune di proposta a tutto vantaggio della qualità di vita delle persone ospitate nelle strutture, delle loro famiglie, del personale e non solo.
 

Aggiornata il 2 settembre 2021

  • 31 agosto 21 incontro FONDAZIONE VALVASONE ARZENE.jpg