Chiudi

Notizie

Giunta, via libera a programmazione 2012 servizio sanitario regionale

ARC Udine

14 aprile 2012

Su proposta del presidente Renzo Tondo, in veste di assessore alla Salute, la Giunta riunita oggi a Udine ha discusso e approvato la Programmazione annuale 2012 del SSR-Servizio Sanitario Regionale.

Si tratta di una serie di documenti, elaborati dalla direzione centrale Salute, Integrazione sociosanitaria e Politiche sociali alla vigilia di un importante cambiamento destinato a ridefinire in misura rilevante l'architettura istituzionale del servizio sanitario regionale, che rappresentano la sintesi dei programmi annuali e dei bilanci delle singole Aziende per i Servizi Sanitari, accertando la coerenza degli atti aziendali con i contenuti della pianificazione regionale ed evidenziando gli obiettivi annuali e gli investimenti da effettuare.

Come rileva lo stesso presidente Tondo, la Programmazione garantisce in primo luogo il mantenimento dei livelli di attività erogati lo scorso anno, analizza le singole progettualità previste dalle linee di gestione per il 2012 e i risultati attesi, comprende il conto economico e lo stato patrimoniale delle Aziende. Inoltre indica tutti i nuovi servizi e le nuove attività che si intende attivare nel corso dell'anno. Interessate sotto questo aspetto le strutture sanitarie delle Aziende Isontina, Alto Friuli, Medio Friuli, Bassa friulana e Occidentale, nonché l'Azienda ospedaliera di Pordenone e l'IRCCS Burlo Garofolo di Trieste. In attuazione del Piano sociosanitario per il triennio 2010-2012, si procede poi - spiega ancora il presidente - in una logica progettuale volta alla riorganizzazione gestionale in un'ottica di razionalizzazione interna, senza alcun impatto diretto sui servizi offerti ai cittadini/pazienti. Pertanto la programmazione 2012 prevede proposte di ulteriori funzioni coordinate per laboratori analisi, anatomia patologica, medicina trasfusionale, farmaceutica. Per quanto riguarda la riduzione dei tempi d'attesa, procede l'attuazione di quanto previsto dalla legge 7 del 2009, con l'aggiunta di 23 prestazioni all'elenco di quelle già oggetto di monitoraggio. Nell'anno in corso continuano inoltre ad essere attuati specifici progetti, quali Piano della prevenzione, Accreditamento, Piani di Zona, cure palliative, sicurezza e governo clinico.

Infine il personale: come previsto dalle Linee di gestione 2012, dopo una necessaria stabilizzazione, che ha comportato alcuni blocchi al turn-over - conferma Tondo - ora si è ripartiti con maggior flessibilità, tenendo ovviamente presente i vincoli di bilancio.

ARC/PPD

Aggiornata il 16 maggio 2013