Chiudi

Notizie

Martedì 5 ottobre, a Gorizia, "Pianificazione urbanistica e territoriale come promotore di salute". Iniziativa di comune, regione, Ass 2 isontina e Federsanità Anci FVG

Redazione

30 settembre 2010

Gli incidenti stradali, come le malattie respiratorie e cardiache non sono sempre eventi ineluttabili, ma si possono limitare, attraverso azioni preventive e un adeguato scambio di dati e informazioni tra aziende sanitarie, Comuni, Regione e Province, nei diversi settori quali pianificazione urbanistica, viabilità e mobilità sostenibile, verde urbano e ambiente, anche a livello sovra comunale. Si tratta di interventi che producono risultati in termini di " anni di vita guadagnati (programma "Guadagnare salute" del Ministero della salute) e che si inquadrano nella strategia dell'Organizzazione Mondiale della Sanità "La salute in tutte le politiche". Come attuare nella pratica quotidiana questi obiettivi è oggetto della generalità della Giunta regionale "Mobilità sostenibile e sicura in ambito urbano" (dicembre 2009), con allegati indicatori - guida, che verrà illustrata in occasione del seminario "Pianificazione urbanistica e territoriale quale strumento di promozione della salute" in programma martedì 5 ottobre, dalle 14.30 alle 18, a Gorizia, presso la sede della Fondazione CARIGO (via Carducci, 2). L'iniziativa, aperta al pubblico, è promossa dall'Area prevenzione e promozione della salute della Direzione centrale salute, insieme al Dipartimento di prevenzione dell'ASS n.2 Isontina, al Comune di Gorizia e a Federsanità ANCI FVG, con l'ospitalità della Fondazione CARIGO e si rivolge ad amministratori locali, dirigenti e tecnici di diversi settori (urbanistica, viabilità, ambiente, servizi sociali, etc.).

Il programma prevede i saluti dei rappresentanti delle istituzioni, il sindaco di Gorizia, Ettore Romoli, il direttore generale dell'ASS n. 2 Isontina, Gianni Cortiula, coordinatore dell'area promozione alla Salute di Federsanità ANCI FVG, l'assessore alle politiche sociali del Comune di Gorizia, Silvana Romano, componente del Direttivo di Federsanità ANCI FVG e l'assessore all'Ambiente della Provincia di Gorizia, Mara Cernic e il rappresentante della Fondazione CARIGO. Seguirà la tavola rotonda coordinata dal direttore del Dipartimento di Prevenzione dell'ASS n. 2 Isontina, Francesco Lovaria. Interverranno: Cristina Aguzzoli, del coordinamento promozione/educazione alla salute ASS n.2 Isontina, Clara Pinna, dell'Area prevenzione e promozione salute della direzione centrale salute della Regione, Dario Baresi, assessore all'urbanistica del Comune di Gorizia e Gianni Cavallini, responsabile del programma prevenzione degli incidenti stradali dell'ASS n. 2 Isontina. Quindi, ampio spazio sarà dedicato al confronto tra le esperienze dei Comuni dell'Alto Isontino. Concluderà i lavori Roberto Ferri, direttore dell'area prevenzione e promozione salute della direzione centrale salute, protezione sociale e politiche sociali della Regione Friuli Venezia Giulia.