Chiudi

Notizie

Giornata mondiale contro il cancro. Ogni anno 9,6 mln di morti, il 70% nei paesi a basso e medio reddito.

www.quotidianosanita.it

3 febbraio 2019

 “I Am And I Will”, è questo lo slogan della Giornata mondiale contro il cancro 2019 https://www.worldcancerday.org/about/2019-2021-world-cancer-day-campaign che si celebrerà lunedì 4 febbraio.


L’idea della giornata nasce il 4 febbraio del 2000 a Parigi al summit mondiale contro il cancro ed è promossa dalla Union for International Cancer Control(UICC).

“Chiunque tu sia, hai il potere di ridurre l'impatto del cancro per te, le persone che ami e per il mondo. È tempo di prendere un impegno personale”, queste le parole d’ordine che accompagnano lo slogan del 2019 che ispirerà la campagna triennale dell’Uicc finalizzata a un potenziamento dell'impegno personale, convinti del forte impatto sulle politiche generali delle azioni che ogni persona può mettere in campo anche individualmente .

Il cancro è oggi la seconda causa di morte in tutto il mondo, questi i principali dati sulla malattia a livello globale resi noti dall’Uicc in occasione della giornata mondiale del 4 febbraio:


• L'Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro stima che un uomo su cinque e una donna su sei in tutto il mondo svilupperà il cancro nel corso della loro vita, con una mortalità di un caso su otto per gli uoi e di una caso su 11 nelle donne. Ciò equivale a circa 9,6 milioni di persone morte di cancro nel 2018.

• Circa il 70% di tutte le morti per cancro si verificano nei paesi a basso e medio reddito (LMIC).

• Almeno un terzo dei tumori comuni sono prevenibili. Le mutazioni genetiche hanno un ruolo nel 5-10% di tumori. Il 27% dei tumori si riferisce al consumo di tabacco e alcol.

• Fino a 3,7 milioni di vite potrebbero essere salvate ogni anno implementando strategie appropriate per la prevenzione, la diagnosi precoce e il trattamento.

• Il costo economico totale del cancro è di 1,10 trilioni di dollari. Ciò si traduce in una perdita di produttività e reddito familiare, riduzione della qualità della vita, invalidità e, in definitiva, morte prematura.

• Con un investimento di 11,4 miliardi di dollari in strategie di prevenzione, si potrebbero risparmiare 100 miliardi di dollari in costi sanitari per il trattamento della malattia.

Aggiornata il 4 febbraio 2019